Sceneggiature originali: casomai, se mi lasci, il quinto elemento divent@ Lebowski

Cari divoratori di sceneggiature, aficionados di Comunic@ndo, vi giuro che non mi ero dimenticato di voi! Spero abbiate finito di leggere le pagine che ho già messo online… In tal caso, ecco un’altra appetitosa serie di sceneggiature originali. Blue Velvet (in Italia, “Velluto blu”) Blue Velvet.rtf Casomai Casomai.rtf Eternal Sunshine of The Spotless mind (in Italia, “Se mi lasci ti … Continua a leggere

Intersvista a Jocelyn: “Ogni Paese ha l@ tv che si merita”

1. Jocelyn, autore, conduttore, regista… in una parola, “la televisione”. Io sono cresciuto vedendo i tuoi programmi e devo confessarti che la tv di oggi mi sembra un’estranea… non ci rivedo molto di ciò che vedevo anni fa. Tu cosa pensi della programmazione che c’è adesso in Italia? Ho sempre detto che ogni Paese ha la tv che si merita… … Continua a leggere

CineShow: tre giorni di confronto ed innovazione per la profession@lità audiovisiva

18, 19 e 20 novembre 2008. Il Lingotto di Torino diventa salone professionale per il cinema, la televisione e il mutimedia. In una sola parola: CineShow. Finalmente i media si ritrovano in un solo luogo, peraltro piuttosto simbolico. Finalmente si preparano a confrontarsi, a raccontarsi, a stringersi la mano ed indagare insieme le nuove strategie. E’ innegabile che cinema, tv … Continua a leggere

Oscar d’Europa, piatto Servillo… ma Moretti snobb@ gli italiani!

Oscar europei, Sorrentino e Garrone fanno il pieno di candidature Da Repubblica.it, di Claudia Morgoglione Un tris d’assi che ha già sbancato l’ultimo Festival di Cannes, aggiudicandosi i tre premi maggiori: il primo è un film bellissimo e francese, La Classe di Laurent Cantet, vincitore della Palma d’oro; le altre due sono le opere made in Italy forse più avvincenti … Continua a leggere

Un divieto da cancellare? E’ un gioco d@ ragazze!

Un gioco da ragazze: divieto abbassato ai minori di 14 anni Da Alphabet City, di Alessandro De Simone Per fortuna alla fine ha vinto il buon senso. “Un gioco da ragazze”, film di Matteo Rovere da poco visto in anteprima al Festival di Roma, dove era presentato in selezione ufficiale e in concorso, dopo avere ricevuto un inaspettato quanto ingiustificato … Continua a leggere

Viva l’Italia, l’Itali@ del bidet

Sulle note di “Viva l’Italia” di Francesco De Gregori  Viva l’Italia, l’Italia militarizzata, l’Italia senza Walter, l’Italia del bidet. L’Italia okkupata e sprangata al cuore, viva l’Italia, l’Italia in recessione. Viva l’Italia, presa a tradimento, l’Italia assassinata dai giornali e dalle fiction, l’Italia con gli occhi asciutti nella notte dura, viva l’Italia, l’Italia che vive di paura. Viva l’Italia, l’Italia … Continua a leggere

Piazza Navona. Quel camion pieno di spr@nghe

Quel camion pieno di spranghe Repubblica, 30 ottobre 2008, di Curzio Maltese Aveva l’ aria di una mattina tranquilla nel centro di Roma. Nulla a che vedere con gli anni Settanta. Negozi aperti, comitive di turisti, il mercatino di Campo de’ Fiori colmo di gente. Certo, c’ era la manifestazione degli studenti a bloccare il traffico. «Ma ormai siamo abituati, … Continua a leggere

Paolo Genovese: un incantesimo italiano tra Spielberg, la porchetta giapponese e la signor@ Vera

1. Ciao Paolo, benvenuto nel blog Comunic@ndo. Tu sei l’ospite perfetto di uno spazio come questo, nato per parlare di comunicazione a 360 gradi. Hai lavorato per anni come pubblicitario, dopo di che hai curato produzioni radiofoniche e televisive per la Rai , e infine (questa è la storia in corso) sei diventato sceneggiatore e regista per cinema e fiction… … Continua a leggere

Sceneggiature originali: guerra cinema e Hitler in sals@ Tarantino

Quel pazzo dislessico di Quentin Tarantino, genio assoluto del cinema, ha sfornato la sua nuova sceneggiatura. Finalmente, direi… Titolo “Inglorious bastards”. E’ un film a capitoli, nella migliore tradizione della sua scrittura, ma con una importante novità strutturale: le storie, infatti, scorrono parallele, apparentemente e curiosamente scollegate, fino ad incrociarsi nell’atto finale. Come ricorderete, “Pulp Fiction” e “Jackie Brown” avevano … Continua a leggere

Li hanno trov@ti! Sì ai fondi per il cinema!

Bizzarro. Ieri ho pubblicato l’intersvista all’attrice e sceneggiatrice Paola Tiziana Cruciani, qualcuno di voi l’avrà letta… La domanda n°3 recita: “Navigare… navigare… navigar m’è dolce in questo mare… Ma se il mare è il cinema italiano, per cui il 2008 è stato straordinario, potrebbe non essere più dolce navigare prossimamente. Il Governo attuale, nonostante le promesse di tutela del ministro … Continua a leggere